PRO FAMILIA - Santa Maria Madre della Provvidenza - O.N.L.U.S.

Aiutiamo Francesco

Dona Ora

Il futuro di questo bambino dipende da te ! Ha bisogno di molte cure e di grande aiuto, ha una malformazione ano-rettale, un problema alla spina dorsale ed una grave sordità.

Necessita di apparecchiature e terapie molto costose.


LETTERA DEI GENITORI

Francesco è nato il 9 marzo 2015 con una malformazione ano- rettale, aveva cioè l’ano inperforato e la parte finale dell’intestino congiunto alle vie urinarie. Fu subito operato e furono confezionate due stomie alla pancia per farlo evacuare attraverso un sacchetto. A Giugno 2015 è stato operato di nuovo per ricostruire tutto l’apparato anale. A Settembre è stato rioperato per richiudere le due stomie sulla pancia e farlo così evacuare dall’ano ricostruito ma dopo 48 ore di grande sofferenza è stato operato per la quarta volta con urgenza perché l’infiammazione stava andando in peritonite. Gli hanno dovuto quindi riconfezionare una nuova stomia sulla pancia. É stato salvato ed é stato un vero miracolo che sia ancora vivo.

In questo periodo di controlli e accertamenti, i medici hanno scoperto che insieme alla malformazione ano-rettale, Francesco ha anche un’anomalia alla spina dorsale che non gli permette di stare ritto per cui dovrà fare delle terapie particolari e stare su una carrozzina ortopedica, nel frattempo stanno facendo altre indagini per sapere se potrà camminare.

Tre settimane fa abbiamo scoperto che ha anche una grave sordità e siamo in attesa per richiedere gli apparecchi acustici. Nel frattempo hanno stabilito per Francesco delle cure specifiche e mirate sottoponendolo ad un piano terapeutico molto intenso che ci porterà nei prossimi mesi a seguire Francesco forse anche fuori Roma, in più le cure dovranno essere fatte tutte a pagamento perché non c’è tempo per mettersi in lista d’attesa. In più dovremmo comprare delle attrezzature costose per fargli recuperare lo sviluppo psicomotorio. Dopo tutte queste notizie non ci siamo mai persi d’animo.

La forza di Francesco e la forza che Dio ci dà ci ha fatto sperare e stare sereni. Nel prossimo intervento che dovrà sostenere Francesco dovranno chiudere la stomia, cioè ripetere quell’intervento andato male a Settembre e poi procedere con delle terapie particolari.

Noi genitori non smettiamo mai di ringraziare e lodare il Signore per averci donato Francesco.

Ringraziamo tutti della vicinanza, delle preghiere e dell’affetto, che ci state donando in questo momento difficile.

Roberto e Elisabetta, genitori di Francesco